Il “re” delle scommesse online, Benedetto Bacchi, e Francesco Nania, capo della famiglia mafiosa di Partinico con il pallino degli affari. Sono le figure principali dell’inchiesta che ha portato a 31 ordinanze di custodia cautelare eseguite dalla Polizia di Palermo. Per 16 destinatari (tra cui bacchi e nania) si sono aperte le porte del carcere; altri 7 sono finiti ai domiciliari, per 8 è scattato il divireto di dimora. Ci sono anche 29 indagati a vario titolo (tra cui consulenti, commercialisti ed esperti legali). Quello di Bacchi, conosciuto come Ninì, è un nome ricorrente nelle ultime operazioni antimafia. Gestiva oltre 700 agenzie in tutta Italia. Poco fa Bacchi ha nominato come suo difensore l’ex pm antimafia, ora avvocato, Antonio Ingroia. Ma ricostruiamo la sua figura con GUALTIERO SANFILIPPO.

A proposito dell'autore

La nostra Redazione pubblica i Comunicati Stampa e le varie Cartoline Digitali che arrivano ai nostri contatti, se vuoi anche tu pubblicare gli eventi che organizzi scrivi a info@radiomed.fm