L’operazione dei primi di dicembre denominata “Cupola 2.0” (47 in carcere tra boss e gregari) e il blitz di due giorna fa che ha portato in carcere Leandro Greco, nipote del Papa di Ciaculli Michele, e Calogero Lo Piccolo, figlio del re del racket delle estorsioni di Sanlorenzo Salvatore, ha riportato all’attenzione delle cronache anche l’imprenditore edile Pietro Lo Sicco che con le sue vicende ha attraversato trent’anni di storia palermitana. E in città resta, tra le tante, una testimonianza diretta di questi trent’anni.

A proposito dell'autore

La nostra Redazione pubblica i Comunicati Stampa e le varie Cartoline Digitali che arrivano ai nostri contatti, se vuoi anche tu pubblicare gli eventi che organizzi scrivi a info@radiomed.fm

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.