Ron Carter è un personaggio “storico” del jazz mondiale.
E’ una delle poche leggende viventi del grande jazz, colui che ha fatto parte del quintetto dei sogni, forse il migliore di tutti i tempi, assieme a Miles Davis, Wayne Shorter, Herbie Hancock e Tony Williams. Si esibirà insieme alla prestigiosa Orchestra Jazz Siciliana per la prossima stagione concertistica Brass in Jazz 2019-20 che quest’anno raddoppia i concerti, il venerdì ed il sabato, sempre con doppio turno, uno alle ore 19.00 e l’altro alle ore 21.30.

Il sipario dello storico Real Teatro Santa Cecilia si aprirà venerdì 8 e sabato 9 novembre con il Grammy Award Christian Tumalan & OJS, il 15 ed il 16 novembre ci sarà Laila Biali Trio con Got to love, il 13 e 14 dicembre “Mitster batteria” Billy Cobham con il concerto 75° Birthday celebration tour, il 21 e 22 dicembre sarà la volta di Raul Midon con If you really want, il 10 ed 11 gennaio si esibirà Desirèe Rancatore & OJS con Canzoni d’autore, il 31 Gennaio e sabato 1 Febbraio ritorna a grande richiesta Gregory Privat con Back to Palermo, il 7 e l’8 febbraio si esibirà Ron Carter & OJS, il 21 e 22 febbraio è la volta della Barcelona Gipsy Balkan Orchestra con Del Ebro al Danubio, il 6 e 7 Marzo ci sarà l’esibizione di Trijntje Oosterhuis & OJS con An evening with, il 20 e 21 Marzo Bianca Gismonti trio con Ventos do sul, il 3 e 4 Aprile è in programma Francesco Buzzurro & OJS in Fuego, la stagione terminerà il 17 e 18 Aprile con Aca Seca Trio.




Molto più che eccelso musicista, Ron Carter è un monumento vivente della storia del jazz e ancor oggi, prossimo agli 83 anni, con il suo contrabbasso continua ad essere un modello assoluto di tecnica trascendentale, di calore espressivo e di superba eleganza sonora.
Nel 2017 è stato certificato che il suono del suo leggendario strumento figura in oltre duemila incisioni discografiche (due delle quali beneficiate da Grammy Awards) e questo strabiliante record ne fa in assoluto il contrabbassista più registrato di sempre (nell’occasione, infatti, negli Stati Uniti è stato realizzato un badge con la scritta “The world’s record holder of most recorded bassist: 2221”). Da allora sono passati tre anni, nel frattempo il numero dei dischi in cui suona è ulteriormente cresciuto, innalzando la già insuperabile asticella del record, e il musicista del Michigan continua a meravigliare il pubblico di tutto il mondo con un suono unico, irripetibile ed ancora denso di emozioni.
Da ragazzo Carter aveva cominciato con il violoncello e con la musica cameristica ma ben presto aveva trovato nel jazz e nel contrabbasso il contesto ideale per esprimere il suo straordinario magistero. Le tappe della sua carriera sono altrettante pietre miliari, a cominciare dalla partecipazione al gruppo di Miles Davis (il mitico “secondo quintetto” degli anni Sessanta) di cui ha costituito, assieme a Herbie Hancock, piano, e Tony Williams, batteria, una delle sezioni ritmiche più strepitose e, secondo molti, fino ad oggi ancora insuperate dell’intera storia del jazz (completava la formazione il sax di Wayne Shorter).
Inutile stilare l’elenco delle collaborazioni perché nella sua lunga carriera Carter ha suonato praticamente con tutti i giganti del jazz oltreché con tanti big di altre aree musicali (ad esempio, James Brown, Aretha Franklin, Tom Jobim, Billy Joel, Santana e Roberta Flack).
Dopo ben 34 anni, il grande contrabbassista è nuovamente ospite del Brass Group in un concerto in esclusiva europea nel quale, assieme alla OJS, propone alcune sue significative pagine che ne ripercorrono la carriera dagli anni Sessanta ad oggi. Gli arrangiamenti sono di Richard DeRosa, compositore Grammy-nominated che alcuni anni fa ha diretto la tedesca WDR Big Band di Colonia nell’album di Carter “My personal songbook”, da cui è tratto il repertorio eseguito stasera.
Programma
Eight
Receipt, Please
Ah, Rio
Doom Mood
Blues For D. P.
Wait For The Beep
Little Waltz
For Toddlers
Tutte le composizioni sono di Ron Carter Tutti gli arrangiamenti
sono di Richard DeRose
Line Up
Next Extra Series Event
Sassofoni
Giovanni Balistreri Claudio Giambruno Francesco Marchese Gaspare Palazzolo Antonino Pedone Tromboni Salvatore Pizzurro Salvatore Pizzo Salvatore Nania Valerio Barrale
Flauto
Federico La Rosa
Trombe e Flicorni
Silvio Barbàra
Faro Riina
Vito Giordano Pietro Pedone Ritmica
Sergio Munafò, g. Riccardo Randisi, p. Paolo Vicari, d.

📲Info e whatsapp 3347391972 oppure al botteghino del Teatro Santa Cecilia

A proposito dell'autore

La nostra Redazione pubblica i Comunicati Stampa e le varie Cartoline Digitali che arrivano ai nostri contatti, se vuoi anche tu pubblicare gli eventi che organizzi scrivi a info@radiomed.fm