TORINO (ITALPRESS) – Reti inviolate e poche emozioni nella sfida tra Torino e Lazio, che ha aperto la seconda giornata di Serie A nell’anticipo del sabato pomeriggio. Il risultato resta inchiodato sullo 0-0 e le occasioni da gol si contano sulle dita di una mano. Nè la squadra di Juric nè quella di Sarri riescono a ripetersi dopo la vittoria in apertura di campionato una settimana fa. Partita ostica all’Olimpico Grande Torino, con un primo tempo per larga parte bloccato e qualche guizzo personale ad accendere i ritmi. Potente la conclusione di Sanabria, dopo neanche dieci minuti, di un niente alla destra di Provedel, titolare per la squalifica di Maximiano. La Lazio cresce più alla lunga distanza e sul tabellino fa registrare un’unica occasione davvero pericolosa. Al 24′ Marusic combina e va alla conclusione, respinta con le gambe dal Milinkovic-Savic portiere. Il secondo tempo non sembra promettere un cambio di rotta. Qualche segnale di vera Lazio in avanti si vede con l’occasione di Immobile al 55′, la seconda del match per gli uomini di Sarri e anche la più accattivante della partita. Ancora una volta è bravissimo l’estremo difensore dei granata a sbarrare la strada. L’attaccante napoletano ci prova di nuovo neanche dieci minuti dopo, ma è provvidenziale la deviazione di Djidji in corner. Ci proverà pure Milinkovic-Savic a battere suo fratello, e Luis Alberto nel finale. Alla fine, il pareggio è il risultato più giusto.
– foto Image –
(ITALPRESS).

A proposito dell'autore

La nostra Redazione pubblica i Comunicati Stampa e le varie Cartoline Digitali che arrivano ai nostri contatti, se vuoi anche tu pubblicare gli eventi che organizzi scrivi a info@radiomed.fm