GENOVA (ITALPRESS) – La Sampdoria aggancia in rimonta la Lazio, all’ultimo respiro Gabbiadini regala il pareggio ai blucerchiati quando il cronometro segnava il 92′. Finisce 1-1 al Ferraris, ai biancocelesti non basta il sigillo nel primo tempo di Immobile. A Provedel e soci è mancato il colpo del ko. Si aprono i giochi con un monologo degli ospiti, Audero alza la saracinesca sulla pennellata di Felipe Anderson al 14′. La Lazio insiste e capitalizza al 21′ quando Immobile scattato sul filo del fuorigioco riceve da Milinkovic-Savic: la sua esecuzione è una sentenza senza appello per i blucerchiati. E la squadra di Sarri potrebbe chiudere i conti con largo anticipo al 26′: ancora Immobile protagonista, l’attaccante colpisce il palo dopo l’incursione di Zaccagni neutralizzata in uscita da Audero. La Samp rialza la testa e protesta al 31′ quando Marusic contrasta Quagliarella: i blucerchiati vogliono il rigore ma Aureliano dice no con la benedizione del Var. E ancora Quagliarella si mette in evidenza al 40′ con Provedel che si disimpegna egregiamente sulla conclusione del doriano. Nella ripresa Giampaolo prova la carta Caputo al fianco di Quagliarella per dare più peso all’attacco. Ma la Lazio riesce a gestire con intelligenza il vantaggio, pochissimi rischi per Provedel: solo un brivido quando Gabbiadini al 31′ si trova in buonissima posizione ma viene stoppato da Basic. Ma è ancora l’attaccante doriano in copertina quando in pieno recupero riceve da Rincon e fredda il portiere avversario: non segnava dallo scorso 6 gennaio, poi a febbraio un bruttissimo infortunio e finalmente la scorsa domenica il ritorno in campo. E quella del Ferraris diventa la gara di Gabbiadini.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

A proposito dell'autore

La nostra Redazione pubblica i Comunicati Stampa e le varie Cartoline Digitali che arrivano ai nostri contatti, se vuoi anche tu pubblicare gli eventi che organizzi scrivi a info@radiomed.fm