Il 2022 si è chiuso con buoni risultati sia in termini di consumi sia di Prodotto interno lordo, ma il caro bollette e l’inflazione, molto elevata ma probabilmente in significativa riduzione nei prossimi mesi, spingono l’Italia alla recessione, seppur di ridotta intensità. Lo rileva Confcommercio.

fsc/sat/gsl

A proposito dell'autore

La nostra Redazione pubblica i Comunicati Stampa e le varie Cartoline Digitali che arrivano ai nostri contatti, se vuoi anche tu pubblicare gli eventi che organizzi scrivi a info@radiomed.fm