Jovanotti: il nuovo album prende forma e inizia la produzione. Ai social: «Vi trascurerò un po’»

«Devo dirvi che vi trascurerò un po’ nelle prossime settimane. Mi immergo nei fondali, conto di tornare in superficie con un disco nuovo, ma ora mi devo concentrare sul serio, quindi vado, statemi molto bene.» Con queste parole Lorenzo Jovanotti Cherubini “saluta” provvisoriamente i social e il suo pubblico dando ufficialmente il via alla fase di produzione del nuovo, atteso, album con il producer Rick RubinIn un lungo post su FB, l’artista racconta le emozioni che accompagnano la genesi di una canzone, quelle che – si presume e ci si augura – si stanno per moltiplicare ancora una volta con gli inediti in lavorazione.

Jovanotti: il nuovo album prende forma e inizia la produzione. Ai social: «Vi trascurerò un po’»

Jovanotti affida, spesso e volentieri, pensieri e parole ai suoi social, coi quali aggiorna piuttosto costantemente i fan di tutti i momenti della sua vita artistica e non rinuncia a condividere anche tanti frammenti di vita privata. Senza eccessi e superando, anzi, ogni pruriginosità del gossip. E questo ci piace assai.

Così, tra una foto e l’altra, dalle terre di Cortona alla famiglia fino ai viaggi in auto in stile car karaoke (del tutto speciale, ovviamente), ecco arrivare online i video alla chitarra, gli scatti in studio – da solo o con colleghi celebri con Samuel e Giuliano Sangiorgi – e le immagini degli ultimi live. In attesa dei prossimi.

Tra le informazioni che lo stesso Jova ha ufficializzato in rete come fosse «un bollettino dei naviganti a vista» c’è, dunque, la fine della fase preparatoria e l’avvio dei lavori veri e propri, che – visto anche il cambio alla produzione – fa suonare davvero «ogni […] disco […] un disco nuovo.»  Nel giro di qualche settimana, poi, dovrebbe arrivare la conferma della pubblicazione del disco entro l’anno (e noi lo speriamo di cuore).

Novità anche sul fronte live, per il quale si prevedono quattro mesi di tour nei palazzetti italiani a partire da febbraio 2018, le cui date verranno annunciate a settembre in relazione alla data di release dell’album.

«Per l’anno prossimo – scrive Lorenzo – il mio desiderio è quello di suonare nelle città e di starci il più possibile. Quello che vorrei è suonare in una città alla volta per giorni, con uno spettacolo di pura goduria e di condivisione totale con chi vorrà venirci a sentire (stiamo già raccogliendo la squadra, le idee e le suggestioni). Stiamo lavorando per fare una cosa che vi e ci faccia impazzire, spero davvero di potervi confermare che da febbraio si suona fino a non poterne più.»

Questo è quanto per agosto e l’appuntamento è per il prossimo mese di settembre, ma Jova promette: «Se devo dirvi qualcosa di urgente risalgo e ve la dico.» E nel frattempo si accende il tasto REC: «Vado, godetevi la vita, vi abbraccio. Viva la musica, e grazie dell’affetto. Mi butto.» Vai, Jova, senza indugi, il salvagente non ti serve.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata